Versione Beta

Cerca

Vatican News
Papa al carcere di Regina Coeli Papa al carcere di Regina Coeli  (ANSA)

Carceri in Italia: è sempre emergenza sovraffollamento

Presentato a Roma dall’associazione Antigone il 24.mo Rapporto sulle condizioni della detenzione. In incremento la recidiva

Paola Simonetti – Città del Vaticano

Sovraffollamento, carenza di personale, servizi sanitari non sempre attenti alla persona, attività lavorative inesistenti con conseguente perdita di una possibilità di vero riscatto. Sono i capitoli messi in luce nel 24.mo rapporto sulle condizioni di detenzione in Italia dell’associazione Antigone, presentato a Roma. Un contesto quello carcerario, in cui una delle voci più critiche resta la recidiva: in molti, troppi, tornano a delinquere dopo la scarcerazione, “un dato che deve farci riflettere - spiega Patrizio Gonnella, presidente di Antigone - sulla reale funzione della detenzione, che si configura lontana da un percorso di restituzione della consapevolezza dell’individuo”. Gli istituti penitenziari dovrebbero, prosegue Gonnella, “essere riempiti di persone che sappiano guardare al detenuto come essere umano, in una prospettiva di cura e rispetto”.

Ascolta l'intervista a Patrizio Gonella
19 aprile 2018, 14:27