Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Tensione in Kosovo Tensione in Kosovo   (AFP or licensors)

Tensione Serbia-Kosovo: arrestato capo dell'Ufficio governativo serbo

Dopo dieci anni dalla proclamazione di indipendenza unilaterale del Kosovo, non si allenta la tensione con la Serbia

Paola Simonetti – Città del Vaticano

Le tensioni, mai sopite, in Kosovo con la regione del nord a maggioranza serba riprendono forza dopo l’arresto, ieri, da parte della polizia kosovara del capo dell'Ufficio governativo serbo per il Kosovo, Djuric arrivato a Mitrovica per partecipare a una conferenza nonostante il divieto delle autorità di Pristina. Il provvedimento arriva solo qualche mese dopo l’omicidio da parte di ignoti, di Ivanovic, principale leader dell'ala moderata e favorevole al dialogo della minoranza serba in Kosovo. La figura di Djuric, secondo Mauro Ungaro, direttore della Voce Isontina, settimanale dell’arcidiocesi di Gorizia, rappresenta una figura importante di dialogo, ma nonostante gli alti e bassi, il cammino di normalizzazione fra i due governi è tracciato. Un percorso di collaborazione a cui fece appello anche Papa Francesco nel 2015, nella sua visita a Sarajevo.

Ascolta l'intervista a Mauro Ungaro
27 marzo 2018, 11:24