Cerca

Vatican News
Campo dei profughi Rohingya in Bangladesh Campo dei profughi Rohingya in Bangladesh  (ANSA)

Rapporto Amnesty: in crescita l'attivismo per i diritti umani

Il 2017 potrebbe risultare uno degli anni più degni di nota nella storia recente dei diritti umani. Così Amnesty International, che ha presentato il Rapporto 2017-2018

Francesca Sabatinelli – Città del Vaticano

I leader politici hanno perseverato nell’odio, combattuto contro i diritti, ignorato i crimini contro l’umanità e perso irresponsabilmente il controllo sulla disuguaglianza e sulla sofferenza. La denuncia è di Amnesty International che nel suo rapporto annuale fotografa la situazione dei diritti umani in 159 Paesi.
Lo scorso anno ha destato preoccupazione tra gli osservatori internazionali la decisione del Presidente statunitense Trump che ha emanato il ‘muslim ban’, spiega Antonio Marchesi, presidente di Amnesty Italia, che in cima alla ‘piramide dell’odio’ pone il Myanmar con la violenta campagna militare contro i Rohingya

Ascolta l'intervista ad Antonio Marchesi
22 febbraio 2018, 07:30