Cerca

Vatican News
Conflitto in Siria Conflitto in Siria  (AFP or licensors)

Siria. Esercito di Damasco denuncia “arginati attacchi israeliani”

L’esercito siriano ha segnalato di aver intercettato e abbattuto alcuni missili ed un jet israeliani. Israele non conferma, ma Damasco avverte: “Questi attacchi potranno avere "pericolose ripercussioni”.

Paola Simonetti – Città del Vaticano

In un comunicato ufficiale l'aviazione siriana ha fatto sapere di aver fronteggiato, nella notte, tre raid israeliani, colpendo un jet e alcuni missili, arrivati dallo spazio aereo libanese verso la località di Al Qatifa, nella periferia di Damasco.


L’accusa della Siria a Israele di sostenere i terroristi 

Secondo l'esercito siriano "le aggressioni israeliane riaffermano il sostegno dell'entità sionista alle organizzazioni terroristiche in Siria e ai loro disperati tentativi di sollevare il morale alla luce dei colpi subiti". Le autorità israeliane al momento non hanno confermato gli attacchi, ma Damasco ha già fatto sapere che le operazioni potrebbero avere “pericolose ripercussioni”. Intanto a soffrire principalmente resta la popolazione, specie i bambini, come continua a sottolineare la Chiesa locale.



Israele e l’interesse a monitorare l’Iran

“I legami di Israele verso i gruppi di opposizione e terroristici non sono stati mai provati – spiega Matteo Bressan, analista per la Nato Defense College Foundation-. E’ una narrativa del regime. Israele piuttosto intende monitorare l’accresciuto potere dell’Iran in territorio siriano”.

Ascolta e scarica l'intervista a Matteo Bressan

 

09 gennaio 2018, 13:11