Versione Beta

Cerca

Vatican News
La regione di confine tra Iran e Iraq colpita dal terremoto del 12.11.2017 La regione di confine tra Iran e Iraq colpita dal terremoto del 12.11.2017  (ANSA)

Terremoto: Caritas e FOCSIV in aiuto di Iran e Iraq

La scossa di magnitudo 7.3 con epicentro a Penjwin, ha avuto le conseguenze più gravi nel vicino Iran. In moto la macchina internazionale dei soccorsi.

di Emanuela Campanile

Il bilancio provvisorio delle vittime per il terremoto che il 12 novembre ha colpito la zona di confine tra Iran e Iraq è salito a 454 morti e oltre 7.000 feriti. Cifre che si teme aumenteranno considerando il fatto che le province coinvolte sono almeno 14. Con un doppio messaggio a firma del Segretario di Stato, card. Pietro Parolin, il cordoglio e la preghiera di Papa Francesco per quanto accaduto.

 “Siamo in contatto costante con le realtà locali, con le Caritas locali, la Caritas Iraq da un lato e la Caritas in Iran dall’altro - spiega Fabrizio Cavalletti, resp. Ufficio Africa e Asia di Caritas Italia - per capire come possiamo essere di aiuto. In Iran, la Caritas ha espresso solidarietà e si è mostrata pronta a collaborare con le autorità”. “C’è un coordinamento che è in atto tra le varie agenzie governative - prosegue il responsabile - e quindi, nel momento in cui ci sarà una esigenza e alla Caritas verrà chiesto di fornire un appoggio, si potrà fare".

"Al momento - conclude -  c’è un coordinamento molto stretto delle autorità, c’è la Mezzaluna che sta operando, c’è una mobilitazione internazionale e quindi dovremmo vedere gli sviluppi delle prossime ore”. Caritas Italiana da tempo è attiva sia in Iran, con significativi progetti a sostegno delle vittime del terribile terremoto che devastò Bam nel 2003, che in Iraq con progetti a favore delle vittime della guerra attraverso Caritas Iraq e le diocesi di Erbil e Amadyia.

E proprio da Erbil, con una dichiarazione del coordinatore della FOCSIV locale, Jabar Mustafa, arriva un aggiornamento sull’impegno della Federazione: “Le Nazioni Unite in questo momento stanno raccogliendo aiuti umanitari” e “noi parteciperemo per aiutare e poter fare la nostra parte”.

Ma anche noi, per quanto a migliaia di kilometri lontani da questa tragedia, possiamo dare il nostro contributo per aiutare la Caritas a sostenere e soccorrere le tante famiglie colpite dal sisma, con  una donazione utilizzando:

- conto corrente postale n. 347013
- internet: 
http://www.caritasitaliana.it/…/00003068_Donazioni_online.h…
- bonifico bancario (causale “Terremoto Iran/Iraq”) tramite:

• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113
• Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
• Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
• UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119

14 novembre 2017, 12:35