Cerca

Vatican News
TV 2000 segue da vicino il magistero del Papa e la vita della Chiesa TV 2000 segue da vicino il magistero del Papa e la vita della Chiesa  (Vatican Media)

Il tg di TV2000 in onda anche la domenica

E’ solo una delle tante novità per l’emittente della Cei che, a partire dal 24 gennaio, offrirà due nuove edizioni del telegiornale alle 18.30 e alle 20.30

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

“L’informazione di Tv2000 apre stabilmente le porte alla domenica”. Ad annunciare “il passo storico” per l’emittente della Conferenza episcopale italiana è il direttore Vincenzo Morgante che, in un comunicato, ringrazia i vescovi italiani per il sostegno. “Un traguardo che raggiungiamo - spiega - a compimento di un lungo lavoro avviato dai miei predecessori Paolo Ruffini e Lucio Brunelli”. Da domenica 24 gennaio, festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, il tg della rete andrà in onda in due edizioni: alle 18.30 e alle 20.30. L’offerta si aggiunge alle cinque edizioni quotidiane trasmesse dal lunedì al sabato ed è accompagnata dalla nuova veste grafica. Parallelamente, è in corso la rivisitazione del sito e da domenica saranno attivi i profili social su Twitter @tg2000it e su Facebook @tg2000it. Il Tg2000 ha anche una App dedicata.

Un vero servizio pubblico

Una finestra sempre aperta sul mondo e sulla Chiesa con “notiziari quotidiani e rubriche di approfondimento di politica, cultura, economia, sport con particolare attenzione alle realtà meno illuminate dai media” e con uno sguardo speciale al Medio Oriente dove, a Gerusalemme, è stato aperto un ufficio di corrispondenza. “L’attività del Papa e della Chiesa - aggiunge Morgante - vengono raccontate non per dovere istituzionale ma perché nelle parole e nei gesti di Francesco passa tutti i giorni un contenuto esistenziale che intercetta le domande più importanti di ogni uomo sul senso della vita”. “La nostra offerta televisiva - prosegue il direttore - si rafforza e si afferma come un vero servizio pubblico. Vogliamo essere sempre più l’emittente vicina alla gente” con l’intenzione di comunicare “attraverso immagini e parole non gridate, ruvide o grossolane”.

21 gennaio 2021, 16:17