Cerca

Vatican News
Il vescovo di Treviri Stephan Ackermann Il vescovo di Treviri Stephan Ackermann   (Bistum Trier)

Auto sulla folla a Treviri: la preghiera dei vescovi tedeschi

In Germania a Treviri, ieri una Range Rover è piombata sulla folla in una zona pedonale della città, uccidendo cinque persone, tra cui anche un bambino di appena 9 mesi, e ferendone almeno 15. Il cordoglio e la preghiera dei vescovi

Anna Poce – Città del Vaticano

"Sono profondamente scioccato, per ciò è successo oggi a Treviri. Il mio pensiero va ai parenti. Prego per loro, per i feriti e per i morti. Qualcosa è diventato improvvisamente molto oscuro in questo Avvento”. Così si è espresso, ieri, monsignor Georg Bätzing, presidente della Conferenza episcopale tedesca, sull’account Twitter dell’Episcopato, dopo che un 51enne tedesco, martedì 1° dicembre, poco prima delle 14, è piombato con una Range Rover sulla folla, nella zona pedonale di Treviri, città nel Land della Renania-Palatinato, uccidendo cinque persone, tra cui anche un bambino di appena 9 mesi, e ferendone almeno 15, alcune delle quali ancora in condizioni molto gravi.

Arrestato il conducente

Il conducente dell’auto, che è stato arrestato dalla polizia locale, era ubriaco e sarà sottoposto a una perizia psichiatrica. Secondo la Procura locale, non avrebbe agito spinto da un movente politico o terroristico.

Il dolore del vescovo Ackermann

Anche il vescovo di Treviri, monsignor Stephan Ackermann, ieri, sulla pagina web della diocesi, si è detto “profondamente scioccato per la corsa omicida che si è svolta praticamente alle porte di casa". Il presule ha invitato tutti alle ore 20.00 di ieri ad una veglia di preghiera ecumenica per le vittime, i feriti e le loro famiglie, i servizi di emergenza, i soccorritori e tutti coloro che sono stati colpiti dall’accaduto. Le chiese locali si sono unite alla veglia, suonando le campane, e sono rimaste aperte per la preghiera personale dei fedeli.

02 dicembre 2020, 16:18