Cerca

Vatican News

Cile. La Vergine di Corinto in pellegrinaggio tra i fedeli

L’8 dicembre di ogni anno - festa della Purissima - migliaia di persone arrivano in pellegrinaggio al Santuario dell'Immacolata Concezione a Corinto, per pregare la Madre di Dio. A causa della pandemia, questa volta è stato necessario modificare la tradizione

Anna Poce - Città del Vaticano

La diocesi di Talca ha annunciato che, a causa della dffusione della pandemia di coronavirus, è stato necessario modificare la tradizione per tutelare la salute della popolazione, e sarà l'immagine mariana della Purissima a lasciare il Santuario dell'Immacolata Concezione per stare con i fedeli.

L'invito del parroco di Corinto

“Rimanete nelle vostre case, perché le porte del Santuario saranno chiuse" ha avvertito padre Cristian Avendaño Becerra, parroco di Corinto, e lì aspettate la visita della Madre del Signore. "Non ci saranno attività di alcun tipo” ha aggiunto, perché “la nostra idea è che tutti ci si prenda cura di noi stessi, sentendoci allo stesso tempo vicini alla Madre".

Il pellegrinaggio dell'Immagine 

"Dalle 9.00 del mattino dell'8 dicembre - ha spiegato padre Avendaño - partiremo con l'immagine della Purissima in un camioncino decorato. Dal Santuario andremo prima nella località di Rauquén, poi a Lo Figueroa, Pencahue e Botalcura. Torneremo a Pencahue e passeremo soprattutto vicino alle case dei malati. Dopo prenderemo la strada di Las Tizas per arrivare di nuovo a Corinto”. Inoltre, quando l'immagine dell'Immacolata passerà tra le diverse comunità, le campane delle cappelle suoneranno a festa per esprimere la gioia del popolo per la presenza della Madre nella sua comunità.

L'aiuto dei social

La diocesi di Talca ha informato, inoltre, che la celebrazione dell'Eucaristia, a partire dalle ore 12.30, sarà presieduta da monsignor Galo Fernández Villaseca, amministratore apostolico di Talca, e sarà trasmessa su Facebook e sul canale Youtube della diocesi, oltre che su Radio Chilena del Maule.

04 dicembre 2020, 14:31