Cerca

Vatican News

Rinnovamento nello Spirito in preghiera per le sofferenze inferte dal Covid-19

"Duecento sacerdoti, diaconi e religiosi - spiega Salvatore Martinez, presidente di RnS - uniti on line non si stancano di elevare al Cielo mani benedette per la guarigione delle tante ferite che il Covid-19 sta provocando nella vita delle famiglie e delle comunità". Preghiera incessante per i tanti malati e "un continuo ricordo" è "per il caro padre cardinale Bassetti”

Sono sentimenti di vicinanza quelli che, insieme alla preghiera, il Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS) rivolge al cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia - Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei), colpito dal Covid-19. Dal 31 ottobre, il porporato è ricoverato presso l’ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia e lunedì 9 novembre le sue condizioni si sono aggravate.

La preghiera dei sacerdoti

Unanime la preghiera corale che si è levata da più parti per la salute dell’arcivescovo umbro, che comunque risulta “vigile e collaborante”. A questa ondata di vicinanza e solidarietà aderisce quindi il RnS: riunito virtualmente dal 10 al 13 novembre per gli Esercizi pastorali riservati a sacerdoti, diaconi e religiosi, il Rinnovamento ha dedicato proprio al porporato tale momento. “Duecento sacerdoti, diaconi e religiosi - spiega Salvatore Martinez, presidente del RnS - uniti on line in un’intensa esperienza spirituale di revisione pastorale del loro ministero, non si stancano di elevare al Cielo mani benedette per la guarigione del cuore del mondo e delle tante ferite che il Covid-19 sta provocando nella vita delle famiglie e delle comunità, per la guarigione fisica di tanti malati nello spirito e nel corpo. Un continuo ricordo è per il caro padre cardinale Bassetti”.

Gesù, medico e medicina

“Desideriamo - continua Martinez - coscientizzare ancora di più e ancor meglio l’attività terapeutica di Gesù, contribuendo efficacemente a una nuova evangelizzazione di questo nostro tempo bisognoso di ‘pastorale della salute’, di sperimentare la potenza d’amore del Vangelo di Gesù che, ancora oggi, consola, libera e guarisce l’uomo”. Da ricordare che anche Papa Francesco ha voluto manifestare la sua vicinanza personale al presidente della Cei: il 10 novembre, in una telefonata fatta monsignor Marco Salvi, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, il Pontefice ha chiesto di portare al porporato ammalato un messaggio, ripetendo per tre volte: “Forza, forza, forza!”. Allo stesso tempo, il Papa ha assicurato la sua preghiera e ha ringraziato il personale che sta curando l’arcivescovo umbro.

12 novembre 2020, 15:02