Cerca

Vatican News

L'arcivescovo di Rabat: "Non lasciamoci vincere né dalla paura né dalla pigrizia"

Monsignor López Romero scrive una lettera ai fedeli del Marocco invitando a non scoraggiarsi davanti alle difficoltà e a partecipare ad "un ritiro" on line per approfondire la figura di Charles de Foucauld in vista della canonizzazione

Tiziana Campisi - Città del Vaticano

“Non lasciamoci vincere né dalla paura né dalla pigrizia; non dobbiamo essere imprudenti, ma osiamo provare a vivere la nostra vita cristiana pienamente anche nelle circostanze che ci vengono imposte”. Lo scrive nella sua lettera periodica ai fedeli il cardinale Cristóbal López Romero, arcivescovo di Rabat, in Marocco, che esorta a continuare la vita di ogni giorno, per quanto possibile, nonostante la pandemia.

Verso la canonizzazione di Charles de Foucauld

“La realtà nel nostro Paese - aggiunge il porporato - mostra che possiamo vivere la nostra vita cristiana quasi nella piena normalità”. Il cardinale López Romero annuncia poi che è stato creato un gruppo di lavoro che aiuterà a prepararsi alla canonizzazione di Charles de Foucauld, la cui data non è stata però ancora decisa.

Un "ritiro" on line

Per celebrare la memoria del religioso francese che diede vita alla sua missione nel deserto del Sahara, dal ventidue novembre al primo dicembre, giorno della festa liturgica e anniversario della morte, si svolgerà un ritiro on line aperto a tutti, sulla pagina Facebook appena creata "Charles de Foucauld - Maroc". Saranno proposti scritti di Charles de Foucauld e ci saranno momenti di meditazione e di preghiera. Sul portale dell’arcidiocesi di Rabat sono già disponibili testi, depliant, schemi delle celebrazioni e altra documentazione utile. Infine, il cardinale invita i fedeli a continuare a restare uniti nella preghiera in questo tempo difficile.

Ricordiamo che la Libreria Editrice vaticana ha realizzato un volume ad hoc per la canonizzazione di Charles de Foucauld scritto dal vice postulatore della causa, padre Andrea Mandonico, dal titolo "Mio Dio come sei buono."

 

15 novembre 2020, 08:00