Cerca

Vatican News

La preghiera corale per il cardinale Bassetti

Il presule è ricoverato da una settimana in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid-19. Dalle diocesi di ogni regione giungono in queste ore richieste di preghiere per il presidente dei vescovi italiani

Andrea De Angelis – Città del Vaticano

Misericordia e consolazione. “Siamo certi che il Signore non le farà mancare al cardinale e a quanti sono duramente provati dalla malattia”, ha dichiarato ieri monsignor Stefano Russo, segretario generale della Cei, nel comunicare l’aggravamento delle condizioni di salute del cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei ed arcivescovo di Perugia - Città della Pieve, ricoverato dal 31 ottobre presso l’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia.

Le condizioni di salute 

Bassetti è stato ricoverato presso l’ospedale perugino dieci giorni fa, in seguito alle complicanze per il Covid-19. La notte tra il 2 ed il 3 novembre il trasferimento nella Terapia Intensiva 2 della struttura sanitaria, dopo una variazione dei parametri vitali. Il cardinale Bassetti, confermavano una settimana fa i sanitari, “è vigile e collaborante”. Di ieri, infine, la notizia che “nelle ultime ore il presule ha subito un aggravamento complessivo del quadro clinico. Sono in corso gli approfondimenti diagnostici e tutte le cure del caso”. Lo fa sapere una nota dell’ufficio per le Comunicazioni sociali della Cei. Monsignor Russo. “Accompagniamo con affetto e vicinanza il cardinale presidente e sollecitiamo - prosegue il segretario generale della Cei - le nostre Chiese alla preghiera in questo momento di prova. Chiediamo a tutti di condividere queste intenzioni nei propri momenti di preghiera quotidiana”.

Le preghiere delle diocesi

La comunità diocesana di Perugia – Città della Pieve vive "con apprensione" le gravi condizioni di salute del cardinale Gualtiero Bassetti, "ed è costantemente raccolta in preghiera, come comunità parrocchiali, religiose e di vita contemplativa e come gruppi e movimenti laicali". "In questo momento siamo ancor più vicini spiritualmente al nostro Pastore - sottolinea il vescovo ausiliare, monsignor Marco Salvi - nella certezza che assieme alle cure mediche, il Pastore Gualtiero è attorniato in questi giorni dall'affetto e dalle preghiere incessanti di tante persone e comunità oranti, non solo in diocesi, ma in tutta Italia, dove il suo sorriso e i suoi messaggi sono entrati in profondità nel cuore di tanti". "Con particolare fede invochiamo, come ci ha chiesto il nostro cardinale - prosegue -, il Beato Carlo Acutis, il Venerabile Vittorio Trancanelli ed il Servo di Dio Giampiero Morettini". Tra le altre, anche le diocesi di Firenze e Venezia chiedono ai fedeli di pregare per il presidente della Cei. Il patriarca di Venezia, monsignor Francesco Moraglia, lo affida “alla cura materna della Madonna della Salute”; l’arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori, chiede di pregare “per coloro che in questi giorni soffrono a causa del Covid-19, con un ricordo particolarmente affettuoso per il cardinale Gualtiero Bassetti”

La vicinanza spirituale

"Siamo vicini e assicuriamo la nostra preghiera al cardinale Bassetti a cui, come Fidae, rivolgiamo un augurio di pronta guarigione, che estendiamo anche a tutti i malati che in questo momento si trovano a combattere contro il coronavirus". Questo il messaggio rivolto al presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, da parte del presidente di Fidae, Virginia Kaladich, e di tutto il Consiglio nazionale della Federazione Istituti di Attività Educative. "Con la certezza che il professor La Pira gli è accanto, lo sostiene e lo accompagna in questo momento così difficile, ci uniamo per lui in preghiera". Così la Fondazione Giorgio La Pira di Firenze “si fa partecipe dell'aggravamento delle condizioni di salute del carissimo cardinale Gualtiero Bassetti".

10 novembre 2020, 10:55