Cerca

Vatican News
In Egitto corsi online per avvicinare le donne alle nuove tecnologie In Egitto corsi online per avvicinare le donne alle nuove tecnologie 

Egitto, corsi online per donne offerti dal Patriarcato della Chiesa cattolica copta

All'iniziativa parteciperanno 150 mamme. L'obiettivo è insegnar loro a padroneggiare le nuove tecnologie perchè possano essere di sostegno ai figli costretti, a causa del coronavirus, a proseguire il proprio percorso scolastico a casa

Tiziana Campisi - Città del Vaticano

Corsi online rivolti alle donne per aiutare le famiglie a superare le difficoltà dovute all’emergenza coronavirus e alla chiusura di scuole, asili e centri sportivi. Ad offrirli in Egitto è il Centro per i servizi diaconali del Patriarcato della Chiesa cattolica copta. L’obiettivo, riferisce Aiuto alla Chiesa che Soffre, è far sì che le mamme familiarizzino con le nuove tecnologie e imparino ad usarle in modo efficace, acquisendo così la fiducia necessaria nei nuovi media per poter accompagnare poi i figli nel loro utilizzo.

Importante per le mamme conoscere le nuove tecnologie

Sono 150 le partecipanti a questi corsi. Ora che molte attività ricreative non sono possibili nel Paese e che parte dei programmi scolastici vengono svolti online, i bambini trascorrono molto più tempo su Internet. Si tratta di un’opportunità che tuttavia necessita di precauzioni, da qui l’idea di aiutare le madri ad apprezzare gli aspetti positivi dell'web e a proteggere i figli dalle sue insidie. Nei corsi le donne trovano anche aiuto e idee su come organizzare meglio il loro tempo per migliorare le relazioni e la comunicazione all’interno della famiglia, per approfondire la fede, per sostenere i propri famigliari limitando il più possibile gli impatti negativi della pandemia.

L'impegno del Patriarcato della Chiesa cattolica copta

Il Centro per i servizi diaconali del Patriarcato della Chiesa cattolica copta è stato istituito nel 2010 allo scopo di proporre attività e iniziative sociali e pastorali, soprattutto a donne, famiglie e giovani. Ma ha dato vita anche a programmi di sostegno, corsi di alfabetizzazione, progetti educativi e a una serie di attività ricreative per bambini e giovani. A causa del Covid-19, attualmente il Centro prosegue il suo lavoro proprio attraverso iniziative su web.

13 settembre 2020, 08:15