Cerca

Vatican News
Brasile, la Chiesa e la pandemia Brasile, la Chiesa e la pandemia   (ANSA)

Brasile, agosto il mese delle vocazioni: “Amato e chiamato da Dio”

Ogni settimana un tipo diverso di intenzione per le vocazioni che si vivono negli ordini religiosi, nella vita consacrata ma anche in famiglia. Nel mese centrale dell'estate l'iniziativa della Chiesa brasiliana per riscoprire l'amore di Dio per ciascuno di noi

Isabella Piro - Città del Vaticano 

Nel mese di agosto, la Chiesa cattolica del Brasile celebra il “Mese delle vocazioni”. Per l’occasione, la Commissione episcopale per i ministeri ordinati e la vita consacrata, insieme alla Pastorale per le vocazioni e alla Conferenza nazionale dei religiosi, ha preparato uno speciale programma di preghiera per “risvegliare le vocazioni”.

Siamo amati da Dio

“Amato e chiamato da Dio” è il tema dell’iniziativa che – si legge sul sito della Cnbb – ha per sottotitolo “Sei prezioso ai miei occhi, sei stimato e io ti amo” (Is 43, 1-5). L’obiettivo è quello di “farci riconoscere che ogni essere umano è amato da Dio, chiamato dal Padre e inviato a vivere pienamente la propria vocazione, come cristiano, in diversi modi, all’interno della Chiesa e della società”. “La prima verità – dice Monsignor José Alburquerque, vescovo referente della Pastorale per le vocazioni - è che Dio ci ama e che non dobbiamo mai dubitarne, anche se questo ci può capitare quando viviamo momenti difficili. Ma in ogni circostanza siamo amati all'infinito, quindi il Mese delle vocazioni vuole, in qualche modo, sottolineare questo: siamo stati chiamati ad amare, perché prima di tutto siamo stati amati ".

Le diverse vocazioni

Il programma dello speciale Mese comprende varie iniziative, tra cui la recita del Rosario, ogni mercoledì, in diretta su emittenti cattoliche e sui social network della Cnbb. La prima settimana (2-8 agosto) sarà dedicata alle vocazioni di diaconi, sacerdoti e vescovi, ovvero i ministeri ordinati, mentre la seconda settimana (9-15 agosto) è stata pensata per la vocazione di padre, madre e figli e al vivere in famiglia. In tale ambito, si celebrerà anche la “Settimana nazionale della famiglia”, organizzata dalla Pastorale per la Famiglia. Dal 16 al 22 agosto, invece, nella terza settimana, si rifletterà sulle vocazioni delle persone nella vita consacrata, ovvero coloro che fanno voto di castità, povertà e obbedienza. E per la prima volta, quest'anno, si terrà la “Settimana nazionale della vita consacrata”, organizzata dalla Conferenza nazionale dei religiosi. Infine, nella quarta e ultima settimana (23-29 agosto), si guarderà alla vocazione dei laici cristiani e ai loro vari servizi nella comunità.

13 agosto 2020, 07:30