Cerca

Vatican News
bambini in Siria bambini in Siria 

Siria, crisi economica: appello alla solidarietà dal convento Bab Thouma

Non dimenticate mai la popolazione siriana: è l’appello di fr. Bahjat Karakach, guardiano del convento Bab Thouma di Damasco, che sul portale della Custodia di Terra Santa chiede aiuti

Tiziana Campisi - Città del Vaticano

“In questo tempo difficile non abbiamo altra soluzione che ricorrere alla vostra carità, alla vostra vicinanza - dice fr. Bahjat Karakach -. Come Chiesa cerchiamo di stare vicino alla gente, di non lasciare nessuno senza il pane…ma non potremmo continuare la nostra missione senza il vostro supporto, senza la vostra carità”. Fr. Karakach spiega che oggi in Siria si vive in miseria e che, dopo 10 anni di guerra e oggi il pericolo del coronavirus, a minacciare il Paese è anche una grave crisi economica. La lira siriana sta perdendo valore e i prezzi sono più che triplicati e “la difficoltà ad acquistare cibo e beni essenziali rende in questo momento impossibile, per la popolazione locale, un ritorno alla normalità”. “Oggi un padre di famiglia dovrebbe lavorare un mese intero per poter acquistare un paio di chili di carne - spiega il guardiano del convento Bab Thouma - dovrebbe lavorare un anno intero per poter pagare la retta scolastica di un solo figlio. Oggi - prosegue - entriamo nelle case e troviamo gente che non ha di che sfamarsi”. Da qui l’invito alla solidarietà per sostenere le famiglie in difficoltà.

06 luglio 2020, 13:14