Cerca

Vatican News
Brasil aeroporto Brasile aeroporto  (AFP or licensors)

Brasile, anche i vescovi il 9 giugno alla “Marcia virtuale per la vita”

Proporre azioni efficaci e una risposta concreta alla pandemia da coronavirus, che nel Paese ha raggiunto il dato ufficiale di 25mila morti: questo al centro della marcia cui anche i presuli hanno dato la loro adesione insieme a tanti diversi enti brasiliani

Isabella Piro - Città del Vaticano 

 "Questo è il momento di invitare l'intera società brasiliana ad unirsi nella difesa della vita”: con queste parole, il movimento “Fronte per la vita” del Brasile presenta la “Marcia virtuale per la vita” che si terrà il prossimo 9 giugno, con l’obiettivo di “proporre azioni efficaci e una risposta concreta alla pandemia da coronavirus, che nel Paese ha raggiunto il dato ufficiale di 25mila morti”. Composto da diversi enti brasiliani - Conferenza episcopale (Cnbb), Ordine degli avvocati, Associazione della stampa, Accademia delle scienze e approvato da altri cento organismi – il “Fronte per la vita” sottolinea “la necessità di una stretta collaborazione tra la società civile e la classe politica, tra gli agenti economici, i ricercatori e gli imprenditori negli sforzi congiunti per una risposta al Covid-19”, perché “l'aggravarsi della crisi sanitaria ed economica evidenzia che solo un ampio dialogo può portare alla risoluzione dei divari tuttora presenti e alla mitigazione di diverse vulnerabilità emerse a causa della pandemia”.

Difendere i vulnerabili e i diritti

In una nota diffusa sul loro sito web, i vescovi locali sottolineano l’impegno secolare della Chiesa brasiliana in favore della vita e dei principi democratici: “Ciò che segna la partecipazione della Cnbb alla ‘Marcia per la vita’ – evidenziano - è il Vangelo di Giovanni: ‘Sono venuto perché tutti abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza’ (Gv, 10)”. “Abbiamo bisogno di evitare che il numero dei morti aumenti ancora di più – aggiunge il “Fronte per la vita” - Dobbiamo valorizzare i ricercatori brasiliani che hanno dato un contributo importante nell'affrontare la pandemia. Abbiamo bisogno di molta solidarietà, soprattutto per chi vive in situazioni di vulnerabilità. Più di ogni altra cosa, dobbiamo difendere la democrazia per garantire condizioni dignitose a tutti i brasiliani".

Il programma on line

La Marcia virtuale del 9 giugno vedrà diverse iniziative on line nell’arco di tutta la giornata e sottolineerà “la necessità di azioni coordinate e di dialogo con la società civile per una risposta scientifica e umana alla pandemia”. Oltre a questa iniziativa, il “Fronte per la vita” elaborerà “documenti e posizioni collettive che indichino percorsi per la promozione di politiche pubbliche, coerenti e urgenti di fronte all’epidemia nel Paese”.

01 giugno 2020, 13:34