Cerca

Vatican News

Belgio. “Muoviamoci insieme”: pellegrinaggio alternativo dei giovani

La Pastorale giovanile della diocesi di Bruxelles organizza dal 18 al 23 agosto prossimi un pellegrinaggio alternativo rispetto a quello consueto a Lourdes. In questo momento di pandemia da coronavirus, i ragazzi potranno comunque portare aiuto, conforto e vicinanza spirituale a chi è in difficoltà

Isabella Piro - Città del Vaticano

“Muoviamoci insieme 2020”: è il nome del pellegrinaggio alternativo organizzato dalla Pastorale giovanile della diocesi di Bruxelles, in Belgio, per i giorni che vanno dal 18 al 23 agosto. Solitamente, nello stesso periodo, i ragazzi si recano al Santuario mariano di Lourdes, in Francia. Ma quest’anno, a causa della pandemia da coronavirus, l’evento non si potrà tenere nelle forme consuete. Ecco, dunque, l’idea alternativa, illustrata dal sito informativo dei vescovi belgi: porsi al servizio dei disabili e delle persone più fragili all’interno del territorio diocesano.

Vicinanza e solidarietà

Si tratterà, quindi, di un pellegrinaggio “da fermi” il cui obiettivo, però, resterà lo stesso: portare aiuto, conforto e vicinanza spirituale a chi è in difficoltà. “Questo pellegrinaggio alternativo - si legge sul sito - permetterà a tanti giovani tra i 12 ed i 30 anni di testimoniare in vari modi la loro solidarietà: potranno recarsi in visita presso i disabili e gli anziani, fare loro telefonate di compagnia, vivere con essi momenti di dialogo e di preghiera, ma anche divertirsi e rilassarsi insieme ai propri coetanei”.

L’impegno al tempo del coronavirus

Da ricordare che il pellegrinaggio alternativo non è l’unica attività messa in campo dalla Chiesa cattolica belga per accompagnare i giovani in tempo di pandemia: già a marzo, ad esempio, la Pastorale della gioventù del Brabante vallone (PJBw), aveva lanciato una nuova iniziativa virtuale per accompagnare i ragazzi, costretti alla quarantena nel loro cammino di fede. È nato così il progetto “Challenges” (Sfide), ovvero due appuntamenti settimanali di riflessione: uno in cui i partecipanti sono stati invitati a vedere e a commentare uno dei 151 film messi a disposizione sul sito www.outilspjbw.be e uno in cui hanno potuto condividere le loro riflessioni su determinate tematiche, come la salvaguardia del Creato. Il progetto si è svolto sui social-network.

 

17 giugno 2020, 15:07