Vatican News
Santa Messa in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri Santa Messa in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri 

Caritas italiana apre strutture diocesane alla Protezione civile

Il direttore, don Francesco Soddu, spiega il rinnovato impegno assunto per garantire generi di prima necessità a rom e circensi e l'apertura di ambienti diocesani per ospitare senza fissa dimora. Aiuto anche per quanti escono dal carcere a fine pena e si trovano senza casa

Luca Collodi – Città del Vaticano

La Chiesa italiana incoraggia scelte solidali che possano aiutare la lotta al Covid-19. La diocesi di Bergamo, già provata dall’emergenza e da molti lutti, ha messo a disposizione 50 camere del Seminario per medici e infermieri, così come Lodi, Roma e Taranto. Crema ospita una trentina di medici provenienti dalla Cina a supporto dell’ospedale cittadino. Altre diocesi hanno offerto  strutture per ospitare persone in quarantena.

 

Le Chiese locali di Milano, Rimini e Lanusei hanno messo a disposizione locali per la Protezione Civile, ospitando persone senza fissa dimora. La Caritas italiana sollecita inoltre Enti locali e Protezione civile per cooperare e mettere in sicurezza i senza fissa dimora, oltre a garantire generi di prima necessità e cibo a rom, chiusi nei campi, e circensi.

Ascolta l'intervista a don Francesco Soddu

Raccolta fondi solidale

“Si tratta di una mappa della carità ampia e in continuo aggiornamento, spiega don Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana, per sostenere la quale Caritas lancia una campagna di raccolta fondi, della durata di un mese”. “È il tempo della responsabilità e insieme possiamo dare un segno concreto di speranza e conforto; le Chiese locali, in questo modo, potranno continuare a non far mancare il dinamismo forte della carità”. Per contribuire alla raccolta fondi di Caritas Italiana (via Aurelia 796 − 00165 Roma) si può  utilizzare il conto corrente postale n. 347013, o fare donazioni on-line tramite il sito www.caritas.it.

23 marzo 2020, 14:18