Cerca

Vatican News

Argentina, Caritas: ancora molte le persone povere e malnutrite

A causa dell'emergenza alimentare, la Caritas argentina ha distribuito, nel Paese, oltre 810 tonnellate di cibo. Sempre più numerose le richieste di aiuto

Davide Dionisi – Città del Vaticano

Dal 27 settembre al 18 ottobre dello scorso anno, Caritas Argentina ha distribuito in 54 diocesi del Paese 810 tonnellate di alimenti donati dal Ministero della salute e dello sviluppo sociale, per un valore complessivo di circa 77 milioni di pesos. Parallelamente, ha promosso una campagna di raccolta fondi, che tra maggio e dicembre, ha messo insieme 1.626.020 dollari che sono stati stanziati per assistere 755 bambini e 2358 famiglie nelle diocesi di Añatuya (Santiago del Estero), Concepción de Tucumán (Tucumán), Esquel (Chubut), Jujuy (Jujuy), Oberá (Misiones), Paraná (Entre Ríos), Reconquista (Santa Fe) e Salta (Salta).

Aumento dei prezzi e mancanza di lavoro

“Abbiamo notato un’altissima percentuale di poveri. Ogni giorno ci sono sempre più persone che hanno bisogno di generi di prima necessità. L'aumento dei prezzi e la mancanza di lavoro mettono in ginocchio le fasce di popolazione più vulnerabile” sostiene Sofia Terek, coordinatrice dell'area di Aiuto Immediato ed Emergenze. Tra gli alimenti distribuiti ci sono latte, legumi, carne in scatola, olio, riso, pasta, polenta, passata di pomodoro e farina (di mais e di grano). Caritas Argentina lavora per rispondere ai problemi sociali delle comunità ai margini e delle persone in situazioni di povertà e di emergenza nel paese.

Dalla Caritas pasti per bambini e anziani

La Caritas offre aiuti immediati attraverso 180mila sacchi di cibo al mese e 600mila pasti. Dispone inoltre di oltre 760 sale da pranzo e di più di 3.000 posti dove vengono servite colazioni, merende e latte ai bambini piccoli, ai bambini in età scolare, agli adolescenti, alle donne in gravidanza e agli anziani. “Per il nostro lavoro prendiamo a modello Cristo, che è venuto a servire con semplicità e umiltà” spiega monsignor Carlos Tissera, responsabile di Caritas Argentina.

11 febbraio 2020, 14:41