Cerca

Vatican News
Il cardinale Manuel Clemente, Patriarca di Lisbona Il cardinale Manuel Clemente, Patriarca di Lisbona 

Portogallo: nella prossima Plenaria dei vescovi le disposizioni contro gli abusi

Le nuove norme al centro dell’Assemblea plenaria che si terrà al 23 al 25 aprile prossimi, si baseranno sulle Linee guida già elaborate dall’episcopato nel 2012 per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili e saranno obbligatorie e vincolanti

Lisa Zengarini – Città del Vaticano

L’implementazione delle disposizioni del Motu Proprio di Papa Francesco “Vos Estis lux mundi” per la prevenzione, il contrasto e la repressione degli abusi sui minori in ambito ecclesiastico sarà uno dei principali temi all’ordine del giorno della prossima assemblea plenaria dei vescovi portoghesi, in programma dal 23 al 25 aprile a Fatima.

I presuli – ha spiegato martedì il portavoce della Conferenza episcopale (Cep), padre Manuel Barbosa, al termine della riunione del Consiglio permanente della Cep – esamineranno le nuove norme che disciplineranno l’azione della Chiesa in Portogallo contro gli abusi. Esse si baseranno sulle Linee guida già elaborate dall’episcopato nel 2012 per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili. Come richiesto da Papa Francesco nel Motu Proprio promulgato a maggio dopo il summit di febbraio in Vaticano sulla tutela dei minori, tali regole assumeranno così un carattere obbligatorio e vincolante. La conversione in norme delle linee guida sarà affidata a una squadra di giuristi che le sottoporranno al Consiglio permanente prima della sessione plenaria di aprile.

La Chiesa portoghese ha già cominciato ad applicare le disposizioni della “Vos Estis lux mundi” che, tra le altre cose, impone che entro il 1.mo giugno ogni diocesi del mondo si doti di una commissione speciale per accogliere e trattare le denunce. Delle venti diocesi e arcidiocesi portoghesi, finora otto hanno annunciato l’istituzione di questi organismi.

Durante i lavori della plenaria di aprile, i vescovi portoghesi eleggeranno anche nuovi responsabili delle commissioni episcopali e il successore del cardinale Manuel Clemente, patriarca di Lisbona, alla presidenza della Cep. Tra gli altri punti all’ordine del giorno i preparativi della prossima Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà a Lisbona nel 2022.

16 gennaio 2020, 10:55