Cerca

Vatican News
Gerusalemme Est Gerusalemme Est  (AFP or licensors)

Ordinari di Terra Santa: il piano di pace Usa è un’iniziativa unilaterale

L’Assemblea degli Ordinari cattolici di Terra Santa in una nota diffusa ieri commenta il Piano di pace presentato a Washington dal Presidente Usa Donald Trump, definendolo "una iniziativa unilaterale che non tiene conto delle giuste richieste dei palestinesi”

“Nessuna proposta e nessuna prospettiva seria possono essere raggiunte senza l’accordo dei due popoli, israeliani e palestinesi. Queste proposte devono basarsi su pari diritti e dignità”. A ribadirlo è l’Assemblea degli Ordinari cattolici di Terra Santa che in una nota, commenta così il Piano di pace presentato a Washington dal Presidente Usa, Donald Trump.

“Un piano – scrivono – che non contiene queste condizioni. Non dà dignità e diritti ai palestinesi. Deve essere considerata un’iniziativa unilaterale, poiché sostiene quasi tutte le esigenze di una parte, quella israeliana, e la sua agenda politica. D’altro canto, questo piano non tiene davvero conto delle giuste richieste del popolo palestinese nei confronti della propria patria, dei propri diritti e della propria vita dignitosa. Questo piano – rimarcano gli Ordinari cattolici – non porterà alcuna soluzione, ma creerà ancora più tensioni e probabilmente più violenza e spargimenti di sangue”.

Dalla assemblea degli Ordinari l’auspicio che “i precedenti accordi firmati tra le due parti siano rispettati e migliorati sulla base della completa uguaglianza umana tra i popoli”. Dell’Assemblea degli Ordinari cattolici fanno parte, tra gli altri, l’amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme, mons. Pierbattista Pizzaballa e il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton.

30 gennaio 2020, 07:23