Cerca

Vatican News
Giornata dei Poveri Giornata dei Poveri 

La Comunità di Sant’Egidio per la Giornata Mondiale dei Poveri

Le iniziative della Giornata, voluta dal Papa, si terranno in tutto il mondo, con la partecipazione di numerose associazioni cattoliche ed umanitarie

Federico Francesconi – Città del Vaticano

Tra i molti appuntamenti della Giornata, spicca il raduno organizzato dal 14 al 17 novembre a Lourdes dall’associazione Fratello, impegnata nella promozione di iniziative in favore dei più poveri. Papa Francesco ha prodotto un video-messaggio pubblicato sulla pagina facebook dell’associazione, in cui ha invitato tutti i fedeli a rallegrarsi e a partecipare alla celebrazione. Tra le altre molte iniziative, si è tenuto in Vaticano il concerto condotto dal maestro Nicola Piovani e da monsignor Marco Frisina, assieme all’Orchestra del Cinema italiano e al Coro della diocesi di Roma; in San Pietro invece è stato aperto per il terzo anno di seguito il presidio sanitario che offre analisi cliniche e visite specialistiche ai bisognosi.

Un appuntamento voluto dal Papa

La Giornata Mondiale dei Poveri è stata istituita tre anni fa da Papa Francesco, in occasione del termine del Giubileo della Misericordia. Nei primi due anni dalla sua creazione, la celebrazione ha unito numerose realtà e associazioni della chiesa nel dare vita a iniziative in favore degli individui più bisognosi, come i minori in difficoltà, gli anziani e i detenuti.

Alcuni dati sulla disuguaglianza sociale nel 2019

Secondo l’ultimo rapporto globale pubblicato da Oxfam all’inizio di quest’anno, oggi 3,4 miliardi di persone vivono con meno di 5,5 dollari al giorno, e sono altri 2,4 miliardi coloro che vivono già in ristretta povertà, senza che gli venga riconosciuto dalle istituzioni. La disuguaglianza sociale ed economica, sempre secondo Oxfam, sta mettendo a rischio la vita di 10mila persone nel mondo che non possono accedere ai servizi sanitari, mentre sono 262 milioni i bambini che non hanno la possibilità di essere inseriti nelle strutture scolastiche. Secondo il rapporto, le risorse non mancano, ma sono mal distribuite: l’1% più ricco del pianeta avrebbe accesso a circa il 47,2% della ricchezza netta totale, mentre la metà più povera delle persone – circa 3,8 miliardi – detiene collettivamente solo lo 0,4% delle risorse economiche.

Le iniziative di Sant’Egidio

“Tutti i poveri sono accolti in questa Giornata. Ovunque è presente sant’Egidio nel mondo, ci sarà una festa con un pranzo per i più bisognosi. È un segnale forte, sia internazionalmente, sia a Roma, dove tutta la periferia è coinvolta. In Vaticano saremo presenti alla celebrazione con 100 poveri, dei 1500 che parteciperanno al pranzo e alla messa con il Papa. Ci saranno coloro che mangiano abitualmente nelle nostre mense, ma anche alcuni rifugiati siriani ed eritrei arrivati con i corridoi umanitari, i malati e le famiglie in difficoltà con bambini, tra cui anche alcuni esponenti della comunità Rom.” Lo racconta ai microfoni di Radio Vaticana Italia Carlo Santoro, rappresentante della Comunità di Sant’Egidio.

Ascolta l’intervista a Carlo Santoro
15 novembre 2019, 12:41