Cerca

Vatican News

Fondazione Missio: #ChiAmaVa

In occasione di questo Mese Missionario Straordinario dal tema “Battezzati e inviati”, la Fondazione Missio ha lanciato la campagna social #ChiAmaVa

Chiara Colotti – Città del Vaticano

Un hashtag, tre parole e un solo messaggio inequivocabile: #ChiAmaVa. È questa l’essenza della campagna social lanciata da Fondazione Missio, l’organismo pastorale che sostiene e promuove la dimensione missionaria della Chiesa italiana. Per tutto il mese di ottobre, post, video e immagini, tutti a doppio filo legati dalla volontà di essere comunità in uscita, verranno condivisi sulle piattaforme Facebook e Instagram. 

Ascolta l'intervista a Eleonora Borgia

La campagna

#Movimento #ascoltoeaccoglienza #condivisione #cura. Quattro parole chiave, quattro hashtag, uno per ogni settimana di ottobre e tutti espressione dello spirito missionario. “Chi ama infatti si mette in movimento, ascolta, accoglie e si prende cura del prossimo”, precisa Eleonora Borgia di Fondazione Missio. Un’iniziativa per invitare i centri missionari diocesani, gli istituti religiosi, le associazioni e le parrocchie a condividere il materiale della Fondazione per l’animazione di questo ottobre Missionario. La campagna consiste nel postare, il lunedì, un’immagine che ritrae una storia di missione e, il giovedì, un video che si ricollega al Sinodo dell’Amazzonia. “Ci tenevamo a mettere in evidenza non solo l’animazione per il Mese Missionario, ma anche la sua concomitanza con il Sinodo”, commenta Borgia. Un semplice click che ci consente di raggiungere posti sperduti, che mai avremmo pensato di visitare, entrando in contatto con esperienze e storie di missione.

Di seguito il video realizzato da Fondazione Missio per lanciare la campagna #ChiAmaVa.

Campagna Social #ChiAmaVa

Le storie: #movimento

Diverse le storie a cui la campagna social dà voce. Una storia di #movimento è quella di Sonia, una ragazza padovana che ha intrapreso il percorso “Viaggiare per Condividere” del centro missionario diocesano della sua città. È partita con altri 16 giovani per la Thailandia, dove ha trovato una terra che l’ha accolta e abbracciata, che le ha donato ospitalità, attenzione, cura, fiducia e rispetto. Si è portata a casa la consapevolezza che “il vero viaggio comincia sempre dal ritorno, lo spirito della missione continua".

#ascoltoeaccoglienza

Una testimonianza di #ascoltoeaccoglienza è quella della diocesi di Capua che a Castelvolturno ha creato il centro Fernandez, una struttura di prima accoglienza per i migranti. Un centro che non solo offre servizi essenziali, come l’accompagnamento psicologico e il supporto nella gestione delle pratiche burocratiche, ma che è anche un esempio di dialogo interreligioso. Qui, i migranti arrivano con la propria fede e condividono con l’altro la propria ricchezza spirituale, perché “o si cammina assieme, o non si va da nessuna parte”.

#condivisione

Quella di monsignor Eugenio Coter è una storia di #condivisione. Nato a Bergamo ma vescovo di Pando, in Bolivia, lavora con i campesinos e con le comunità indigene per impedire la distruzione di questo immenso patrimonio di biodiversità. “Non importa se non ha niente di materiale da portarci, venga a trovarci perché comunque è il segno che per qualcuno contiamo e siamo importanti”, gli hanno detto in una comunità.

Una Chiesa in uscita

“Dio ama chi dona con gioia. Ama una Chiesa in uscita (…). Ma stiamo attenti: se non è in uscita non è Chiesa. La Chiesa è per la strada, la Chiesa cammina. (Papa Francesco)”

La campagna #ChiAmaVa vuole essere espressione di una Chiesa in uscita. “Una Chiesa in uscita è una diocesi, un istituto missionario che invita a partire in missione”, commenta Borgia. “Ognuno di noi tuttavia può avvicinarsi al mondo della missione, grazie alle attività che Missio realizza su tutto il territorio nazionale tramite i centri missionari diocesani che sono i nostri primi interlocutori diretti”, conclude.

“Una Chiesa in uscita, missionaria, è una Chiesa (…) che non cerca oasi protette per stare tranquilla; desidera solo essere sale della terra e lievito per il mondo. (Papa Francesco)”

15 ottobre 2019, 16:00