Cerca

Vatican News
I funerali di padre Cecilio Perez Cruz I funerali di padre Cecilio Perez Cruz  

Vescovi di El Salvador condannano le violenze contro la Chiesa

“Respingiamo la violenza in tutte le sue manifestazioni, che il nostro popolo subisce, al punto che ha raggiunto l’altare. Fin dove arriveremo?” E’ quanto si chiedono i vescovi di El Salvador, in un pronunciamento della Conferenza episcopale intitolato “Cristo è la nostra pace” (Ef 2,14)

Nella nota i vescovi condannano l’assassinio di padre Cecilio Perez Cruz, avvenuto il 17 maggio, e quello di padre Walter Osmin Vásquez, ucciso un anno fa, chiedendo alle autorità di chiarire le cause degli omicidi e di assicurare alla giustizia i responsabili di questi e di tutti gli altri atti di violenza perpetrati nel Paese. “Condanniamo fermamente l’assassinio di padre Cecilio Perez Cruz, la notte di venerdì 17 maggio nella canonica della parrocchia San José a La Majada della diocesi di Sonsonate – è scritto nel pronunciamento, ripreso dall’Agenzia Fides -. Riconosciamo il fecondo lavoro pastorale di padre Cecilio e in particolare la sua valorosa difesa dell’ambiente come Casa comune. Un anno fa abbiamo lamentato l’assassinio di padre Walter Osmin Vásquez, avvenuto mentre si recava a celebrare la santa Messa nella comunità di Las Lajas della parrocchia di Lolotique, nella diocesi di Santiago de Maria”.

I presuli chiedono alle autorità di fare giustizia

Nel testo la Conferenza episcopale di El Salvador chiede con estrema fermezza, ancora una volta, “alle autorità giudiziarie e di polizia, il pronto chiarimento di entrambi i crimini, e che sia assicurata la dovuta giustizia, sia in questi casi come in tutti i casi di violenza che si registrano nel nostro Paese”. “In mezzo a tanto dolore che ci paralizza – prosegue il testo -, ci conforta la solidarietà, la stima e la vicinanza di tutto il popolo di Dio in questi momenti di sofferenza e allo stesso tempo di speranza”. I vescovi chiedono infine a tutto il popolo di Dio di “perseverare nella preghiera per la pace e nello sforzo di costruirla, in un atteggiamento di autentica fede e speranza” invocando la benedizione di Dio. (S.L. - Agenzia Fides)
 

06 giugno 2019, 07:30