Cerca

Vatican News
L'ex cardinale Theodore McCarrick L'ex cardinale Theodore McCarrick  (2010 Getty Images)

Indagine canonica su McCarrick: a New York la testimonianza di una vittima

Un uomo che accusa l’ex cardinale di averlo abusato sessualmente quando era adolescente ha rilasciato una testimonianza all’arcidiocesi di New York

Alessandro Gisotti 

James Grein, un uomo della Virginia che sostiene di essere stato abusato per anni da Theodore E. McCarrick, ex arcivescovo di Washington, ha rilasciato una testimonianza, giovedì scorso, al vicario giudiziale dell’arcidiocesi di New York. Si tratta di una investigazione aperta per mandato della Santa Sede tramite la Congregazione per la Dottrina della Fede che ha raccolto la testimonianza attraverso un suo delegato che è anche officiale della diocesi di New York. James Grein, che afferma di essere stato abusato fin dall’età di 11 anni, ha rilasciato una dichiarazione all’Associated Press, attraverso il suo avvocato Patrick Noaker. “Vuole indietro la sua Chiesa – ha detto il legale – ed ha sentito che per ottenere questo, doveva andare a testimoniare e raccontare cosa era successo per dare alla Chiesa stessa la possibilità di fare la cosa giusta”.

McCarrick sospeso da Papa Francesco nel luglio scorso

Come è noto, dopo la pubblicazione delle accuse riguardanti la condotta dell’ex arcivescovo Theodore Edgar McCarrick, Papa Francesco ne aveva accettato le dimissioni da cardinale il 28 luglio scorso, e “disposto la sua sospensione dall’esercizio di qualsiasi ministero pubblico, insieme all’obbligo di rimanere in una casa” per “una vita di preghiera e di penitenza, fino a quando le accuse che gli vengono rivolte siano chiarite dal regolare processo canonico”.

Ad ottobre, il comunicato vaticano sulle indagini

Successivamente, il 6 ottobre, con un comunicato della Sala Stampa vaticana si informava che nel settembre 2017, l’arcidiocesi di New York aveva “segnalato alla Santa Sede che un uomo accusava l’allora cardinale McCarrick di aver abusato di lui negli anni Settanta”. Il Santo Padre, proseguiva la nota, “ha disposto in merito un’indagine previa approfondita, che è stata svolta dall’Arcidiocesi di New York e alla conclusione della quale la relativa documentazione è stata trasmessa alla Congregazione per la Dottrina della Fede”.

29 dicembre 2018, 11:17