Versione Beta

Cerca

Vatican News
Il card. Anders Arborelius Il card. Anders Arborelius 

Meeting Rimini. Card. Arborelius: Chiesa cattolica svedese sta rinascendo

Al meeting di Cl in corso a Rimini parla il vescovo di Stoccolma: preoccupazione per l’emergere di movimenti nazional-populisti

Alessandro Guarasci - Rimini

La Chiesa cattolica in Svezia sta vivendo una nuova primavera. Il card. Anders Arborelius, vescovo di Stoccolma, è oggi intervento al meeting di Cl a Rimini, e ha parlato “di un numero di fedeli cattolici in aumento, anche e soprattutto per effetto dell’immigrazione”.

Spesso si tratta di rifugiati che arrivano dall’Iraq o da altre zone dove i cristiani sono perseguitati, ma aumentano anche i giovani che cercano di trovare un’alternativa alla secolarizzazione.
Il cardinale sembra però preoccupato del “vento nazional-populista” che anche in Svezia, come in altri Paesi europei, si sta affermando. “Vedremo che cosa succederà in futuro, ma abbiamo la speranza - ha affermato il cardinale a VaticanNews - che la Svezia continui ad essere un Paese aperto”.

E’ la prima volta che il vescovo partecipa al meeting di Rimini, e ha detto che “questa è un’occasione” per lui “per conoscere meglio la Chiesa italiana. Gli italiani sono portatori di gioia e io sono qui anche per respirare questa gioia”. Storicamente la Chiesa cattolica svedese, infatti, si è confrontata più spesso con le Chiese polacca o tedesca.

Ascolta l'intervista al card. Arborelius
23 agosto 2018, 14:10