Cerca

Vatican News
Correttore Generale dell'ordine dei Minimi, padre Gregorio Colatorti Correttore Generale dell'ordine dei Minimi, padre Gregorio Colatorti 

Padre Colatorti nuovo Correttore Generale dell'Ordine dei Minimi

Eletto padre Colatorti nuovo Correttore Generale dell'Ordine dei Minimi, fondato da San Francesco di Paola

Il Capitolo Generale dell’Ordine dei Minimi ha eletto, nei giorni scorsi, il nuovo Correttore Generale: è padre Gregorio Colatorti, che ricopriva la carica di Correttore Provinciale della Provincia Monastica di San Francesco. Lo fa sapere un comunicato dello stesso Ordine fondato da San Francesco di Paola. Nato a Bari il 29 marzo 1951, padre Colatorti ha compiuto gli studi filosofico – teologici a Genova e ha conseguito la licenza in Scienze dell’educazione presso il Pontificio Ateneo Salesiano di Roma. Ha ricoperto numerosi incarichi nel campo della formazione e della pastorale giovanile.

L'impegno del Capitolo Generale

L’assise capitolare era costituita da 27 religiosi provenienti da quattro Continenti, cioè da Europa, America, Asia, Africa. Il tema guida è stato: “Testimoni di Cristo nella condizione di conversione e di esodo”. A contribuire due esperti della vita religiosa, padre Sebastiano Paciolla, sottosegretario della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, e suor Nicla Spezzati. La discussione, "svoltasi all’interno di quattro gruppi di studio, ha portato alla formulazione di una serie di Propositiones, le quali orienteranno la vita dell’Ordine dei Minimi per i prossimi sei anni". Lo scorso 10 luglio, tra l'altro,  il cardinale João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolicaha presieduto la Celebrazione eucaristica e ha incoraggiato a proseguire nell’opera di discernimento per una più efficace presenza del carisma minimo nel mondo. L’Assemblea ha provveduto ad eleggere anche il padre Vicario, padre Leonardo Messinese, e gli altri padri Assistenti, che collaboreranno più strettamente con il Correttore generale nella guida dell’Ordine.

 

15 luglio 2018, 10:14