Versione Beta

Cerca

Vatican News
 Vergine Maria Vergine Maria 

Presentata la nuova edizione della Marcia Macerata-Loreto

"Che cercate?" è il tema della 40.ma Marcia a piedi Macerata-Loreto che anche quest'anno si rinnova con la partecipazione di migliaia di persone da tutto il mondo. Ad accogliere i fedeli alla Santa Casa anche il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della CEI

Emanuela Campanile e Antonella Palermo - Città del Vaticano

Partendo da Macerata nella notte di sabato 9 giugno, migliaia di pellegrini affronteranno a piedi un percorso di 28 chilometri per raggiungere all'alba dell'indomani, il Santuario mariano di Loreto. La Santa Casa è simbolo, in particolare per tanta parte delle popolazioni del centro Italia scosse dal terremoto, di un approdo ad una stabilità - anche psicologica - che ancora manca. 

Pellegrini da tutto il mondo

Alla Marcia parteciperanno persone da tutto il mondo perchè, come spiegano gli organizzatori, il pellegrinaggio si ancora alla "natura stessa del Cristianesimo". Pellegrinare di notte per arrivare a destinazione alle prime luci del giorno, sottolinea mons. Nazzareno Marconi - vescovo di Macerata - che ha presentato l'iniziativa alla stampa, ha un "siginificato esistenziale": scoprire che "anche se stiamo nella notte, l'alba sorgerà". Mons Marconi ha inoltre evidenziato il valore dell'arrivo dei pellegrini alla "Casa Santa" in una terra a cui il terremoto ha rubato il calore delle mura domestiche. (Ascolta l'intervista a mons.Marconi sulla Marcia Macerata-Loreto)

Il programma

La 40.ma Marcia inizia sabato 9 giugno con la Santa Messa allo stadio di Macerata che sarà preceduta (intorno alle 20:30) dalle testimonianze di due giovani sbarcati in Sicilia e che, incontrando una comunità cristiana, hanno potuto iniziare un cammino di fede. Seguirà, come ogni anno secondo gli organizzatori, la telefonata di Papa Francesco e, infine, i pellegrini si incammineranno recitando il Rosario, verso Loreto.

 

 

07 giugno 2018, 11:22