Versione Beta

Cerca

VaticanNews
La visita del Papa in Colombia La visita del Papa in Colombia  (Ossevatore Romano)

Colombia: celebrata Giornata per la riconciliazione nazionale

Nella Giornata indetta dalla Chiesa colombiana i vescovi hanno ribadito che “solo il perdono può sanare le nostre ferite”. Ricordato le parole del Papa in visita nel Paese l’8 settembre scorso

La grande sfida per la Colombia sono la verità, il perdono e la giustizia. Lo ha ricordato mons. Oscar Urbina Ortega, arcivescovo di Villavicencio e presidente della Conferenza episcopale della Colombia (Cec), durante la celebrazione della prima Giornata per la Riconciliazione nazionale, vissuta ieri nel contesto della Festa dell’Esaltazione della Croce. Riprendendo il messaggio di Papa Francesco davanti al Cristo nero di Bojayá, pronunciato lo scorso 8 settembre durante la sua visita a Villavicencio, mons. Urbina ha detto che in questi momenti difficili per il Paese “non c’è nulla che ci impedisca di donare la grandezza dell’amore”. Dio “è l’amore ai piedi della croce, troviamo che lo scenario migliore è quello di avvicinare la sofferenza, mettendo le vittime al centro della riconciliazione”.

Una Giornata per fare eco alle parole del Papa in Colombia

A questo proposito, dopo aver spiegato che la pace stabile è la possibilità di adottare un nuovo stile di vivere ispirato alla riunione da rapporti trasparenti e generosi con gli altri, ha aggiunto: “Siamo chiamati a cercare la verità, è una sfida grande ma necessaria, non possiamo rimanere prigionieri del passato, solo il perdono può sanare le nostre ferite”. La Giornata nazionale è stata promossa dai vescovi della Colombia, per fare eco alle parole del Santo Padre: “Colombia, apri il tuo cuore al popolo di Dio, lasciati riconciliare! Colombiani, non abbiate paura di chiedere e offrire perdono”.

Necessità della riconciliazione, preghiera, impegno, promozione dei valori.

L’Eucaristia, che si è tenuta nella sede della Cec a Bogotá, è stata concelebrata da mons. Ricardo Tobón, arcivescovo di Medellín e vicepresidente della Cec, e da mons. Elkin Fernando Álvarez, vescovo ausiliare di Medellín e segretario generale dell’Episcopato colombiano. Subito dopo si è tenuto un seminario incentrato sulla riconciliazione a partire da quattro chiavi di lettura: necessità della riconciliazione, preghiera, impegno, promozione dei valori.

04 maggio 2018, 12:40