Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Papa con i presuli della Conferenza episcopale del Vietnam Papa con i presuli della Conferenza episcopale del Vietnam   (Vatican Media)

Vietnam: Giubileo nel 30° della canonizzazione martiri vietnamiti

I vescovi del Paese asiatico hanno indetto uno speciale Giubileo per ricordare il 30.mo anniversario della canonizzazione dei 177 martiri del Vietnam celebrata il 19 giugno 1988 da San Giovanni Paolo II

Lisa Zengarini – Città del Vaticano

Tre solenni eucaristie in altrettanti luoghi storici per la Chiesa vietnamita daranno il via, il 19 giugno prossimo, alle celebrazioni del 30.mo anniversario della canonizzazione dei 117 martiri del Vietnam. Si tratta di un gruppo di ecclesiastici, religiosi, missionari e laici - di cui 96 vietnamiti e 21 europei - trucidati durante le diverse persecuzioni nel Paese tra il 1745 e il 1862. 64 erano stati beatificati da Papa Leone XIII nel 1900, 28 da Pio X nel 1906 e nel 1909 e 25 da Pio XII nel 1951. Essi furono successivamente canonizzati a Roma da San Giovanni Paolo II il 19 giugno 1988.

Le celebrazioni giubilari al via il prossimo 19 giugno

Ed è per commemorare questo storico evento – riporta l’agenzia Ucan - che la Conferenza episcopale vietnamita ha indetto quest’anno uno speciale Giubileo. Le tre celebrazioni eucaristiche inaugurali si terranno nella Basilica minore dell’Immacolata Concezione, nella Provincia ecclesiastica di Ha Nam, che diede i natali a due dei martiri: padre Peter Truong Van Thi e fratel Peter Truong Van Duong, nel Santuario nazionale di Nostra Signora di La Vang e nel Centro pellegrinaggi di Ba Giong nella Provincia di Tien Giang, dove migliaia di cattolici furono uccisi per la loro fede tra il XVIII e il XIX secolo. Lo ha annunciato il presidente della Conferenza episcopale vietnamita, mons. Joseph Nguyen Chi Linh, che ha esortato i fedeli a celebrare l’anniversario con lo spirito di quei martiri, vivendo e testimoniando il Vangelo nella loro vita quotidiana, in particolare con la carità verso i diseredati, i malati, i disabili, i prigionieri e gli anziani soli.

130mila vittime delle persecuzioni anti-cristiane in Vietnam tra XVIII e il XIX secolo

Sin dalle sue origini nel XVI secolo, quando giunsero i primi missionari domenicani, francescani seguiti dai gesuiti, la storia della Chiesa in Vietnam è stata segnata da persecuzioni e martiri. Tra il 1625 al 1886 vennero emanati ben 53 editti contro i cristiani. Le vittime di queste persecuzioni sono stimate in 130mila. La maggior parte dei 117 martiri canonizzati da Giovanni Paolo II subì la decapitazione, gli altri vennero strangolati, arsi vivi, squartati o morirono in prigionia a causa delle torture subite. Il più noto è il sacerdote vietnamita Andrea Dũng Lạc, decapitato il 21 dicembre 1839. La memoria dei Santi martiri vietnamiti si celebra il 24 novembre.
 

08 maggio 2018, 07:39