Versione Beta

Cerca

VaticanNews

Fondazione Centesimus Annus: mons. Martin, poveri pagano per corruzione

Presentato in Sala Stampa vaticana il convegno “Nuove politiche e stili di vita nell’era digitale” organizzato dalla Fondazione Centesimus Annus - Pro Pontifice per i suoi 25 anni

Giada Aquilino – Città del Vaticano

Dal 1993, quando fu istituita da San Giovanni Paolo II, la Fondazione Centesimus Annus - Pro Pontifice promuove lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Proprio quando ricorrono i 25 anni di attività e seguendo le indicazioni di Papa Francesco, la Fondazione ha deciso di riunire a Roma e in Vaticano, dal 24 al 26 maggio prossimi presso il Palazzo della Cancelleria e il Palazzo Apostolico, un gruppo internazionale di dirigenti pubblici, accademici, sindacali, imprenditori e professionisti. L’obiettivo del convegno internazionale “Nuove politiche e stili di vita nell’era digitale” è cercare nuove vie per interpretare i cambiamenti e le novità nel campo dell’economia e dell’innovazione tecnologica. “L’etica rimane una dimensione vera e reale della sfera politica, sociale ed economica” ha detto alla presentazione dell’evento, in Sala Stampa vaticana, mons. Diarmuid Martin.

Economia generi equità

L’arcivescovo di Dublino si è soffermato sulle sfide odierne della dottrina sociale della Chiesa: il lavoro, le famiglie - anche in vista dell’Incontro mondiale ad esse dedicato, dal 21 al 26 agosto prossimi nella capitale irlandese – e le migrazioni. “È dovere degli economisti e dei politici - ha osservato mons. Martin - sviluppare e sperimentare nuovi modelli di economia che generino equità”, combattendo la corruzione, i cui costi vengono “pagati soprattutto dai poveri”.

Al convegno, l’intervento di Bartolomeo I

Il presidente della Fondazione Centesimus Annus - Pro Pontifice, Domingo Sugranyes Bickel, ha annunciato un intervento al convegno del Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, dedicato al tema: “Una comune agenda cristiana per il bene comune”. Anna Maria Tarantola, membro del consiglio di amministrazione della Fondazione, ha presentato i due più recenti volumi degli atti della Fondazione, editi dalla Lev, rispettivamente su “Crescita inclusiva e riforme finanziarie: emergenze globali e ricerca del bene comune” e “Dottrina sociale cattolica in azione: affrontare le sfide dell'era digitale”.

 

18 aprile 2018, 15:11