Versione Beta

Cerca

Vatican News
Eutanasia Eutanasia 

Colombia: governo apre a eutanasia per bambini. Condanna della Chiesa

Ferma condanna del presidente dei vescovi colombiani, mons. Oscar Urbina Ortega contro il governo che vuole regolamentare la pratica dell'eutanasia per i bambini

“Se vogliamo la pace, difendiamo la vita”. Si intitola così il messaggio attraverso il quale la Conferenza episcopale colombiana (Cec) esprime la sua costernazione e ferma condanna per l’intenzione, espressa dal ministero della Salute, di voler regolamentare il procedimento per rendere effettiva la pratica dell’eutanasia per bambini e adolescenti. Per i vescovi tale scelta risponde “a un ulteriore indebolimento spirituale e morale della nostra società, rispetto alla dignità della persona malata”. Il messaggio - ripreso dall'Agenzia Sir - è firmato dal presidente della Cec, mons. Oscar Urbina Ortega, arcivescovo di Villavicencio, dal vicepresidente, mons. Ricardo Tobón Restrepo, arcivescovo di Medellín, e dal segretario generale, mons. Elkin Álvarez Botero, vescovo ausiliare di Medellín, ed è stato diffuso anche attraverso un video, nel quale la nota viene letta da mons. Álvarez Botero.

Il diritto dei medici cattolici  all'obiezione di coscienza

Questa decisione sull’eutanasia, secondo i vescovi sta “minando le basi della società e il cammino verso la vera pace”. Da qui l’appello al Governo perché riconsideri questa decisione che attenta alla vita. E l’appello ai genitori perché “difendano la vita dei loro figli”. Il comunicato prosegue mettendo in luce che con i progressi della medicina il dolore “è alleviabile” e il malato “può ricevere sollievo e consolazione attraverso un’opportuna assistenza umana e spirituale”. E ricordando che i medici cattolici hanno il diritto di attuare la loro obiezione di coscienza di fronte all’eutanasia.

Appello a manifestazione al governo il proprio dissenso

Infine, i vescovi invitano istituzioni e associazioni cattoliche, così come tutti i fedeli, a manifestare nei modi possibili il loro dissenso e forniscono a questo proposito gli indirizzi di posta elettronica e numeri telefonici del Ministero: rluque@minsalud.gov.co – jimoreno@minsalud.gov.co, oppure +571 3305000, a cui aggiungere gli interni 1415 – 1424. Sono stati indicati anche alcuni hashtag da inserire sui social network: #EutanasiaInfantilNo, #NingunaVidaEsDescartable. (Agenzia Sir)

02 marzo 2018, 10:22