Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Il Papa in Myanmar Il Papa in Myanmar  (Ossevatore Romano)

Myanmar: dopo 50 anni, prima festa pubblica del Natale a Yangon

Le comunità cristiane in Myanmar hanno celebrato pubblicamente il Natale per le strade di Yangon. Mentre in passato il Natale era strettamente confinato entro le mura delle chiese, diverse liturgie, feste, cortei, processioni hanno avuto luogo nella città con la specifica autorizzazione delle autorità governative

I festeggiamenti sono stati  aperti il 23 dicembre nella chiesa metodista della Santa Trinità e si sono chiusi il 25 dicembre con una solenne liturgia nella cattedrale cattolica di Santa Maria a Yangon, alla presenza di Henry Van Thio, vicepresidente dell'Unione della Repubblica del Myanmar. Il vescovo John Saw Yaw Han, ausiliare dell'arcidiocesi di Yangon, ha dichiarato la felicità dei cristiani birmani per questo primo Festival e ha incoraggiato tutti i concittadini "a contribuire in ogni modo possibile alla pace e alla prosperità della nazione".

Festival natalizio per onorare la visita di Papa Francesco in Myanmar
Lo speciale Festival del Natale è stato avviato con il consenso di Phyo Min Thein, Primo ministro del governo regionale di Yangon, e di Mg Mg Soe, sindaco di Yangon, con l'esplicita volontà di "onorare la visita di Papa Francesco in Myanmar tenutasi a novembre 2017 e per mostrare solidarietà ai cristiani in Myanmar e nel mondo".

La gioia dei cristiani
Secondo il sacerdote George Mg Mg, queste attività sono segno della crescita della libertà religiosa in Myanmar. La donna cristiana Naw Nilar San, della Chiesa Battista, ha rimarcato che "in 50 anni non ho mai vissuto questo tipo di festa di Natale. Molti cantori cristiani hanno cantato inni natalizi. E i cristiani hanno offerto cibo e bevande alla gente di Yangon, senza alcuna discriminazione, portando a tutti un saluto e un augurio di pace. E molti si sono uniti alla festa". "Quest'anno è molto significativo nella storia della Birmania perché ai cristiani è stato permesso di celebrare il Natale con la gente della città, pubblicamente, per le strade. Questo Festival di Natale in città ha avuto lo scopo di promuovere la coesione sociale, la comprensione interreligiosa e l'amicizia tra i cittadini", rileva a Fides padre Thet Tin, altro parroco cattolico locale.

Festival di Natale: primo grande incontro interreligioso con i buddisti
Il laico cattolico Toe Toe rimarca che "Natale significa mostrare e donare l'amore di Cristo per l'umanità". Thant Shwe, cittadino buddista, dice a Fides di aver "apprezzato e goduto del Festival", cui ha partecipato con sua moglie, "avvertendo che il Natale è una festa che ha valore per tutti gli uomini e non solo i cristiani". Il Festival di Natale della città di Yangon, notano i cristiani birmani, sarà ricordato come il primo più grande incontro interreligioso con il popolo buddista nella storia del Myanmar.

Le autorità birmane: il Natale di festeggerà anche nei prossimi anni
Phyo Min Thein, Primo Ministro del governo regionale di Yangon, ha promesso alla popolazione che nei prossimi anni si continuerà a celebrare il Festival di Natale a Yangon. Secondo il censimento del 2014, l'intera popolazione birmana è di 51,4 milioni di abitanti e i cristiani di tute le confessioni sono, nel complesso, 3 milioni. (Agenzia Fides)

29 dicembre 2017, 08:23